XXI Giornata FAI di Primavera –i monumenti aperti sulle Colline mantovane

Confermate anche per quest’anno le iniziative nazionali promosse nell’ambito della Giornata FAI promossa dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalle Amministrazioni locali.
Appuntamento per Sabato 23 e Domenica 24 Marzo: al sito del FAI l’elenco di tutti i siti aperti www.giornatafai.it
Sulle colline moreniche, sarà possibile visitare il
CONVENTO DI SANTA MARIA a Castiglione delle Stiviere, Frazione Santa Maria.
Sia Sabato 23 nel pomeriggio (14.30- 17.30) che Domenica 24 marzo (mattina 9.30- 12,30 e pomeriggio 14,30- 17,30) gli Apprendisti Ciceroni®del Liceo Classico – Scientifico “F: Gonzaga” di castiglione faranno da guida al complesso architettonico che racchiude reperti di diverse epoche storiche partendo dall’antica fonte d’acqua etrusca, alle tracce della villa romana, fino al periodo gonzachesco, con la visita all’appartamento dove risiedeva la famiglia Gonzaga- ramo di castiglione e alla stanza usata da San luigi Gonzaga.
Potrete estendere la visita alla caratteristica chiesa di S. Luigi, dove sono custodite le spoglie del Santo.

Domenica 24 potrete invece ammirare le bellezze naturalistiche del percorso del Mincio nell’Alto Mantovano, unendovi alla camminata “Castellaro- Cavriana, Percorso archeologico” che percorrerà la Riserva naturale e il Sito della rete Europea Natura 2000 del Borgo di Castellaro Lagusello, per poi proseguire fino a Bande di Cavriana, sito archeologico Unesco

Per maggiori dettagli, visitate www.parcodelmincio.it
Tutti gli eventi sono offerti gratuitamente.

Strada dei Vini e Sapori mantovani- Le specialità delle Colline

Si può certamente affermare che Mantova vanti una ricca tradizione enogastronomica, e le colline moreniche della provincia contribuiscono a questo patrimonio con diverse specialità culinarie ed enologiche.
Partendo dal piatto principe, di cui questo blog porta il nome, il Capunsel -gnocchetti di pane cotti nel brodo e conditi con burro e salvia o pomodoro (vedi http://www.capunsel.it/la-ricetta-tradizionale-dei-capunsei-cereta.html  ) allo Stracotto d’asino, al Salame mantovano nonché il Grana padano (vi sono diversi caseifici nella zona), alle “Foiade” (tipo di lasagne ma con molti più strati di pasta e un ragù arricchito dalla salamella), al famoso “Risot Menà”, per non dimenticare i dolci: l’Helvetia, la Torta dura (vedi http://www.capunsel.it/torta-dura-della-zia-mafalda.html ), la classica Sbrisolona (vedi http://www.capunsel.it/la-sbrisolona-mantovana.html ) o il natalizio Anello di Monaco (vedi http://www.capunsel.it/l%e2%80%99anello-di-monaco-mantovano.html )
Non possiamo non citare i vini prodotti da queste colline, pluripremiati in varie manifestazioni locali, nazionali ed internazionali come il Vinitaly: il Garda Colli Mantovani DOC Rubino/ Chiaretto/ Bianco/ Merlot/ cabernet/ Chardonnay/ Sauvignon. Ma troviamo anche dei Passiti di tutto rispetto, come il pregevole Ciano di Cantine Boselli (Volta Mantovana) o quello di Cantina Ricchi (Cavriana).
Potete trovare informazioni visitando il punto di informazioni de “La Strada dei Vini e dei Sapori Mantovani” aperto da poche settimane c/o la “Casa del Giardiniere” a Volta Mantovana, dove potrete anche degustare i prodotti locali e avere dettagli sulle produzioni, contatti per la visita delle cantine, informazioni enogastronomiche e culturali locali in genere.

Piste Ciclabili nell’Alto Mantovano

È stato definito “Turismo Dolce”, ossia un modo ecologico e sano di visitare luoghi storici, parchi, città: semplicemente utilizzando mezzi non inquinanti, come la bicicletta, i pattini, …. I piedi!
Le colline moreniche del Garda offrono al visitatore occasionale e a chi ci abita la possibilità di andare in bicicletta per oltre 200km! Si può scegliere se percorrere vie con diverse altitudini (il punto più alto è circa 200m slm) oppure strade bianche pianeggianti; se addentrarsi nei boschi oppure restare tra i campi e lungo i canali d’acqua. Si può anche pensare di trascorrere un’intera giornata pedalando, alternando la visita a uno dei borghi e alle loro bellezze architettoniche, fermandosi a degustare i prodotti tipici del territorio in uno dei numerosi agriturismi oppure fare un picnic in una delle aree attrezzate.

Continua a leggere Piste Ciclabili nell’Alto Mantovano

Camminate tra Storia e Natura sulle Colline Mantovane

C’è davvero l’imbarazzo della scelta questo week end: camminate tra storia e natura, tra le rocche, passando per laghi, parchi naturali e vigneti.
Oltre a nuove piste ciclabili: ecco i dettagli
Sabato, 21 Aprile
Ritrovo alle 9.15 a Castiglione D/S per la camminata ‘Tra Storia e Natura”, un percorso naturalistico per passeggiare nelle zone delle battaglie risorgimentali fino a Solferino- luogo della famosa battaglia del 1859- dove si arriva fino alla Spia d’Italia, la rocca in cima alla colline da dove si possono ammirare le colline moreniche. Iniziativa promossa da “Parco del Mincio” e guidata da Gli Scarponauti. Per dettagli: www.parcodelmincio.it

Continua a leggere Camminate tra Storia e Natura sulle Colline Mantovane

XX Giornata FAI di Primavera – le attività e i monumenti aperti sulle Colline mantovane

Giornata Fai
Giornata Fai

Diverse le iniziative promosse nell’ambito della XX Giornata FAI promossa a livello nazionale dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e a livello locale dalle Amministrazioni. per l’elenco dei beni visitabili, consultate
Sulle colline moreniche, sia Cavriana che Volta Mantovana propongono iniziative culturali con visite a momnumenti, che naturalistiche. Ecco i dettagli.
oppure
A Volta Mantovana, un evento unico: apertura straordinaria della cappella della Beata Paola Montaldi, nella Chiesa Parrocchiale del paese. Inoltre visite guidate a Palazzo Cavriani Gonzaga (famosa
Continua a leggere XX Giornata FAI di Primavera – le attività e i monumenti aperti sulle Colline mantovane

San Valentino sulle Colline Moreniche

Quest’anno la ricorrenza più famosa al mondo cade durante la settimana, ma vi vogliamo dare ugualmente qualche idea: che ne dite di programmare una giornata o un week end tra le dolci e romantiche Colline Moreniche?

In questi giorni, il paesaggio è imbiancato dalla neve, che rende tutto ovattato, surreale, come nelle fiabe… mentre fuori fa freddo, potete pranzare in uno dei graziosi agriturismi sparsi tra i Comuni dell’Alto Mantovano (potete trovare i dettagli leggendo i post ti questo blog, relativi ad “Hotel/ Alberghi”), gustare piatti tipici come i Capunsei, i tortelli di zucca, il risotto col peostum, accompagnati dagli ottimi vini locali, pluridecorati e premiati in diverse edizioni di Vinitatly Verona.
Unire al gusto la cultura: sulle Colline Moreniche è possibile! Numerosi sono i castelli, le residenze signorili dei Gonzaga o di altre famiglie aristocratiche disseminati tra Volta Mantovana, Cavriana, Solferino, Monzambano, Pozozlengo, ….
Oppure potete consultare il sito www.mantovastradadeiviniesapori.it per organizzare un percorso enogastronomico, visitando le cantine locali per gustare e magari comperare del buon vino, unendo un percorso culturale in uno dei numerosi monumenti storici presenti sul territorio.
In questo blog, trovate diversi spunti nelle categorie “Storia”, “Alberghi”, “Dove dormire”, Edifici sacri”, “Comuni”.