Mostra di Pittura “Il Paesaggio dell’Alto Mantovano: arte, identità e territorio”

È il titolo della Mostra di pittura dedicata alle Colline Moreniche mantovane, inaugurata lo scorso 20 Aprile a Mantova, alla Casa del Mantegna.
L’esposizione, curata da Gianfranco Ferlisi, vuole valorizzare i magnifici paesaggi delle colline che nel corso dei secoli furono oggetto di dipinti e disegni di numerosi artisti locali e non.

paesaggio alto mantovano
paesaggio alto mantovano

Si parte dal Risorgimento, che vide le colline protagoniste in particolare nel 1859 con la battaglia di Solferino e San Martino, e si arriva quasi ai giorni nostri, ossia fino al 1983. Tra questi decenni il visitatore ripercorre un viaggio non solo nella storia delle colline, ma anche nelle tecniche pittoriche utilizzate dai vari artisti presenti in mostra.

Ma la cosa più emozionante è aggirarsi e scoprire sala dopo sala scorci inaspettati delle colline, dei suoi paesi e dell’evoluzione che questi e il paesaggio han avuto nel corso dei secoli.La cosa che stupisce è come- nonostante la cementificazione e l’industrializzazione di alcune di queste zone – alcuni dei paesaggi sono rimasti intatti, “bucolici” e han conservato la loro tranquillità, i loro colori, la loro natura.

La mostra ha selezionate 170 opere di 46 artisti diversi, tra cui Carlo Ademollo (Firenze, 1824-1911), Giuseppe Nodari (Castiglione delle Stiviere, 1841-1898), Carlo Malerba (Bastida Pancarana, 1896 – Milano, 1954), Ezio Mutti (Castiglione delle Stiviere, 1906-1987), Maddalena Nodari (Castel Goffredo, 1915 – Roma, 2004), nonché Arturo Cavicchini (Ostiglia, 1907 – Mantova, 1942) e Alessandro Dal Prato (Roncoferraro, 1909 – Guidizzolo, 2002).

Conclude la mostra un’ampia esposizione di materiale – bibliografico, cinematografico e fotografico – sul paesaggio dell’Alto Mantovano, nelle sue varie espressioni geografiche, naturalistiche e paesaggistiche, che ne testimonieranno le evoluzioni e la presenza dell’uomo.

La mostra sarà aperta fino al 15 Luglio 2012, Orari: dal 21 aprile al 3 giugno 2012
feriali e festivi: 10,00-13,00 – 15,00-18,00
dal 5 giugno al 15 luglio 2012
feriali e festivi: 10,00-12,00 – 17,00-19,00
sempre chiuso il lunedì

L’ingresso è gratuito

Informazioni:
tel. +39 0376 360506
fax +39 0376 326685

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *